Un po' di astronomia

Vi propongo questi due video. Li ho trovati sul blog di Paolo Attivissimo ( e chi non lo conosce 🙂 ). Il primo è un'animazione in scala, e perfettamente veritiera, di tutto l'universo conosciuto. Il mio consiglio è quello di guardarselo con tutta tranquillità in HD. 😉 Impressionante no? Il secondo invece è una comparazione fra i vari corpi celesti. Buona visione 😉

Danni all'udito? Scopriamo come...

Visto che abbiamo parlato delle cuffie in-ear mi sembrava giusto ( e doveroso ) informarvi anche dei danni che si possono subire nell'uso di apparecchi acustici ad elevato volume. Avrete sicuramente visto che sulla confezione dei lettori MP3 o su quella di un paio di cuffie è riportato in piccolo una serie di avvertenze fra le queste c'è la raccomandazione di utilizzare il dispositivo ad un basso volume, altrimenti c'è la possibilità di riportare danni permanenti all'udito, e credetemi ragazzi non è uno scherzo! Non si diventerà sordi, questo no, ma comunque si può perdere sensibilità a certe frequenze, quindi sentire meno. Se non volete andare a fare visite specializzate per capire se e quanto avete perso, potete utilizzare questo piccolo programma ( gratuito ) che genera dei suoni a determinate frequenze ( ovviamente se cuffie e scheda audio le supportano ) cosi facendo potete testare il vostro udito, sia l'orecchio destro che sinistro e con un semplice grafico vi mostrerà dove e a che volume avete la sensibilità. Provarlo non costa nulla... anzi potrebbe farvi scoprire  se avete carenze uditive e come ogni cosa prima la si scopre prima si rimedia!! Questo è il link per download. BUON TEST

Continua a leggere >>>

La magia del protossido d'azoto (ON2)

NOS Scoperto nel 1772, l’ ossido di diazoto (ON2) venne usato come anestetico che permetteva di rimanere in uno stato semi-dormiente. Ciò avviene perché il diossido di azoto interferisce a livello del sistema nervoso agendo tra le giunzioni (termine tecnico “sinapsi”) dei neuroni che trasmettono l’impulso (per gli amici “potenziale d’azione”) dolorifico generato dai recettori di dolore (nocicettori). Il nos viene oggi utilizzato come propellente spray e come comburente (ossia una sostanza che permette al combustibile di bruciare e che nelle normali combustioni è identificato con l’ossigeno biatomico) nei missili. Ma non parliamo di questo!   parliamo invece dell’utilizzo più innovativo e a mio parere più ovvio che se ne possa fare:  la competizione automobilistica. :- ) Legale e non. Il NOS può essere installato sia su autovetture normali (con dovute modifiche) e da corsa; il biossido d’azoto, chiamato nell’ambito automobilistico “protossido d’azoto”, viene iniettato assieme al carburante nel condotto di aspirazione del motore in questo modo...

Synsepalum dulcificum: il frutto miracoloso

Questa cosa è troppo strana e divertente che mi sono sentito in obbligo di scriverla sul blog. Stavo guardando una puntata di CSI New York ( per la precisione la 5x11 Forbidden Fruit ), quando, passati 15 minuti circa viene fuori questo nome: Synsepalum dulcificum, pochi secondi dopo l'affascinante Lindsay Monroe da subito una spiegazione dicendo queste parole:

Stanley: un’automobile che fa tutto da sola

Il direttore del laboratorio di intelligenza artificiale dell’università di Standford in California Sebastian Thrun, stanco di guidare, aveva ideato almeno sulla carta, le caratteristiche di una perfetta auto ad intelligenza artificiale. Essa doveva essere capace di: eliminare l’errore umano e il 95% di incidenti. Comprendere la tipologia del percorso e la presenza di banchi di nebbia o incroci. Capire il percorso migliore per evitare intasamenti. Essere integrato con una rete wireless per interagire con semafori, parcheggi e altre segnaletiche....

Storia e caratteristiche del diritto d'autore

LA STORIA: Il diritto d’autore è un ramo giuridico che non venne considerato fini all’invenzione della stampa quando, con la nascita delle imprese editrici, fu possibile riprodurre lo stesso manoscritto, molteplici volte. Il problema delle opere letterarie ad ogni modo era già presente nei tempi antichi: Seneca per esempio, aveva notato come il libraio Doro, parlasse dei libri di Cicerone come se fossero suoi.

Un MacWorld Expo senza Steve

Questa sera, verso le ore 19.00, si svolgerà il Macworld Expo presso il Moscone Center di San Francisco. Potete seguire in diretta l'evento da TheAppleLouge. Molte sono stati le voci, e secondo le prime indiscrezioni questa sera ( o meglio domani mattina alle 9.00 secondo il fuso orario ) potranno essere presentati i nuovi MacBook Pro Unibody ( chassis completamente in alluminio e costituito da un unico blocco ) a 17 pollici, secondo alcune voci la batteria di questo nuovo MacBook non sarà rimovibile, come quella che troviamo in MacBook Air.1 Si spera in un aggiornamento della serie Mac Mini. Personalmente penso che la novità più importante che potrà essere introdotta sia il passaggio alla nuova architettura Intel Core i7 ( nome in codice Nehalem ) per i sistemi Mac Pro. Ci sono anche altre novità per questo MacWorld Expo. Per la prima volta nella sua carriera, non sarà Steve Jobs a condurre lo "show" ma Philip Schiller, vice presidente anziano di Apple. Nella giornata di ieri il CEO di Apple ha rilasciato una lettera ufficiale rivolta a tutta la comunità Apple in cui spiega che a causa di uno scompenso ormonale non potrà tenere il discorso al MacWord. Steve

Continua a leggere >>>

Site Footer