Risoluzione problema double click su mouse con switch OMRON

Pochi giorni fa ho avuto a che fare con il problema per eccellenza dei mouse gaming: il double click. Semplicemente questo problema fa si che il sistema operativo interpreti un doppio click quando si effettua la singola pressione. Non è un problema software, bensì dello switch sottostante il pulsante del mouse. Buona parte dei mouse gaming usa switch fabbricati dalla OMRON. Esistono diversi modelli ma il principio di base è più o meno lo stesso. Lo switch si presenta come un piccolo involucro di plastica sul quale è presente una una piccola indentazione che alla pressione attiva lo switch sottostante. Una volta aperto l'involucro, servendosi di un cacciavite sottile con testa piana, si può vedere l'effettivo meccanismo che fa funzionare lo switch. Il tutto è basato su una sottile lamina metallica conduttiva. E' necessario riporre la massima attenzione a questo punto. Il meccanismo è abbastanza fragile e la scala ridotta rende abbastanza difficoltoso metterci le mani. La lamina di contatto è rimovibile e può essere piegata nel caso perso la sua forma originale con il tempo. Rimettere tale lamina nell'apposita sede può essere un procedimento abbastanza snervante, proprio per via della dimensione ridotta dei componenti. Nel mio caso ho impiegato

Continua a leggere >>>

Estrarre il product key di Windows 8/8.1 dal BIOS

Con l'arrivo di Windows 8 sono cambiare parecchio cose, tra questa c'è anche la scomparsa del Microsoft COA (Certificate of Authenticity). La famosa etichetta che riporta la versione di Windows installata e il relativo product key. Tornava veramente utile nel caso di reinstallazione del sistema operativo. Con Windows 8 e 8.1 tutti gli OEM applicheranno una etichetta con scritto semplicemente Win 8 o Win 8 Pro a seconda dell'edizione di Windows installata. Come facciamo quindi a recuperare il codice nel caso dovessimo formattare il disco? Se il sistema operativo è ancora accessibile è possibile recuperare il codice tramite Nirsoft ProdutKey. Una volta "scovato" il product key basterà salvarlo, o scriverlo da qualche parte e usarlo nella successiva reinstallazione e attivazione di Windows. Ma nel caso il sistema operativo non fosse disponibile? Ad esempio a causa di un malware o rottura del disco? Il product key non è scritto da nessuna parte e non abbiamo a disposizione neanche la possibilità di recuperarlo. La realtà è che gli OEM equipaggiano il product key nel BIOS del sistema, o meglio nella UEFI. Possiamo quindi recuperarlo utilizzando un adeguato software. Per fare questo però dobbiamo installare prima Windows utilizzando uno dei tanti product key

Continua a leggere >>>

Listare tutte le stampanti in Windows

Non so se vi sia mai capitato ma in certi casi Windows accoppia più stampanti sotto un'unica voce. Questo è particolarmente seccante nel caso in cui si voglia eliminare una o più stampanti senza dover eliminarle tutte. Esiste una semplice all'inconveniente: basta listare tutte le stampanti installate sulla macchina. Per fare questo utilizziamo il comando Windows Shell e il relativo CLSID (Windows Class Identifiers). Windows tratta certe cartelle in maniera privilegiata, assegnandoli un particolare ID. Per accedere alla cartella che racchiude tutte le stampanti installate basta dare uno dei seguenti comandi da esegui (Win+R) o da "Cerca programmi e file" nel menù start. [crayon-599e58c38ca33232117666/] [crayon-599e58c38ca46847628888/] Il secondo è ovviamente più facile da memorizzare. 😀 Entrambi dovrebbero funzionare senza problemi da Windows Vista in poi.   Potete trovare un elenco di altri CLSID a questo indirizzo. 😉  

Attendere la connettività di rete prima di effettuare il mount delle share di rete in Windows

Nei PC che effettuano un boot particolarmente veloce (PC performanti con SSD) può capitare che Windows tenti di connettere le unità di rete prima di aver inizializzato lo stack di rete. Questo comporta l'impossibilità nell'effettuare correttamente il mount. Windows notifica questo comportamento al login mostrando nell'area di notifica un errore nel mount delle unità di rete all'avvio. Le share saranno quindi inaccessibili fintanto che l'utente non forzerà la riconnessione, ad esempio tramite Windows Explorer. Un semplice workaround a tale problema è obbligare Windows ad attendere l'inizializzazione della rete prima di effettuare il login. Questo può essere effettuato modificato una regola nell'editor dei criteri locali di Windows. Ovviamente la stessa operazione può essere effettuata su un controller di dominio per imporre a tutti i client il criterio in questione. Avviamo l'editor dei criteri di gruppo con Win+R -> gpedid.msc (questa funzionalità non è disponibile nelle versioni Home/Core di Windows). Ora andiamo in Configurazione computer -> Modelli amministrativi -> Sistema -> Accesso -> Attendi sempre la disponibilità rete all'avvio e all'accesso. Attiviamo questa regola. Per i PC in lingue inglese il percorso è il seguente: Computer Configuration > Administrative Templates > System > Logon > Always wait for the network at computer startup

Continua a leggere >>>

Disattivare notifica aggiornamento a Windows 8.1 in Windows 8

Da quando è stato rilasciato Windows 8.1 tutti gli utilizzatori di Windows 8 riceveranno, di tanto in tanto, all'avvio del PC una notifica che li intima ad effettuare l'aggiornamento. Ma dato che io non sono un grandissimo fan degli update, soprattutto quando si tratta di major update così sostanziosi, ho deciso di disattivare tale notifica.   Per farlo basta editare una chiave nel registro di Windows, niente di complicato. Basta aprire il registro (Win + R -> regedit) e andare al path: [crayon-599e58c38d8b7289162698/] e portare il valore della chiave UpgradeAvailable da 1 a 0.   Ecco fatto, niente più fastidiosa notifica. Ora quando avrete un po' di tempo e voglia di fare potrete effettuare l'aggiornamento a 8.1 nel modo giusto: formattone  e reinstall. =)

Bypassare UAC durante l'esecuzione di vbscript

  Come tutti i pro io non sono un amante del UAC, anzi lo detesto. Pochi giorni fa lo ho riattivato giusto per fare qualche prova con il Windows Store e le Metro Apps. Dopo aver riattivato l'UAC scopro a malincuore che i miei script in vbscript non funzionano più. Dopo qualche test e ricerca ho scoperto che questo è proprio dovuto alla presenza di UAC. Solitamente gli script che scrivo vanno a modificare servizi i proprietà di sistema che per essere modificati necessitano di diritti amministrativi. Il problema sta nel fatto che all'avvio dello script non compare la finestra di UAC che richiede la conferma per l'esecuzione con privilegi elevati. Lo script viene di fatto avviato, vengono però eseguite solo le righe che non necessitano di un'autorizzazione amministrativa.   Per risolvere il problema  bisogna mettere mano al codice e aggiungere queste righe, che forzano l'esecuzione dello script come admin. Lo script non essendo un vero e proprio programma non può essere avviato con privilegi amministrativi mettendo la relativa spunta nelle proprietà del file. =( http://pastebin.com/MJe7KJx7  

Detachable cable mod per la Filco Majestouch 2

Uno dei pochi difetti della Filco Majestouch 2 è la mancanza di cavo detachable USB. Molto utile per i veri cable-management freaks! Una volta che i cavi sono opportunamente collegati e cablati usando fascette e canaline muovere la tastiera può diventare un'operazione impossibile. Pulire la tastiera o sostituirla quindi diventa un'impresa. Un semplice connettore USB mini-b può tornare veramente utile. Questo ci permette di staccare la tastiera per pulirla adeguatamente con un compressore o di sostituirla con un'altra. Nella mia ricerca ho trovato due shop online specializzatati nella vendita di braided cable: Mimic Cable Pexon Pcs Tra i due ho preferito il secondo in quanto ubicato in UK e non in USA. Entrambi i negozi mettono a disposizione svariate tipologie di cavo con colorazioni diverse, Mimic permette anche di scegliere il tipo di materiale con cui è rivestito il cavo. 😉 Per ottenere il risultato prefisso io ho puntato su questo particolare cavo composto da due pezzi: il primo è un cavo molex (utilizzato nelle tastiere Filco) - mini-B mentre l'altro è un cavo USB A - mini-A. Personalmente non ho avuto una buona esperienza con i cavi Pexon. Il cavetto mi è arrivato apparentemente intatto, ma al momento del collegamento un

Continua a leggere >>>

CMDfetch su Windows

L'altro giorno stavo bazzicando la bacheca /g/ di 4chan1) e ho buttato l'occhio su una cosa che mi sembrava strana (oddio di cose strane ce ne sono molte su 4chan :D). C'era un'immagine di un desktop Windows 8 con il prompt su cui erano stampante le informazioni di sistema. Ora ritrovandomi a lavorare molto spesso su sistemi GNU/Linux ho sempre utilizzato archey o screenfetch e devo dire che questi piccoli script eseguiti all'apertura del terminale hanno un loro fascino. Vedendoli però anche su Windows non ho potuto resiste alla tentazione, ed ho voluto assolutamente provare a replicare il risultato. Dopo una brevissima ricerca ho scoperto che esiste già preconfezionato uno script che faceva al caso mio: CMDfetch. Ecco come usarlo. 😀 Scarichiamo il pacchetto dal link che ho inserito appena sopra. All'interno troveremo un file batch, l'interprete e il sorgente lua e alcuni file dll ed exe relativi ad ansicon. Quest'ultimo fornisce il supporto alla formattazione, colorazione, ecc, dell'output su terminale. Personalmente però, avendo un sistema 64 bit, il pacchetto incluso non funzionava a dovere. Ho dovuto scaricare i binari di ansicon x86 e x64 dal sito ufficiale. Una volta scompattato l'archivio basta copiare il contenuto della cartella X64 in

Continua a leggere >>>

Disattivare l'ordinamento delle colonne in Thunderbird

Amo Thunderbird, ma più di una volta accidentalmente ho premuto sul titolo delle colonne nel pannello di visualizzazione delle mail. Questo piccolo "incidente" fa si che ogni volta tutte le mail vengano riordinate secondo il campo che si è accidentalmente premuto. Se ad esempio invece di selezionare il primo messaggio della lista, premo l'header della colonna "Oggetto", tutti i messaggi verranno ordinati in ordine alfabetico per oggetto (in modo crescente o decrescente). Avendo il mouse a 5000 e rotti dpi questo inconveniente può capitare. Niente paura... ci pensa l'estensione No Message Pane Sort by Mouse che disattiva tutti gli header delle colonne. In questo modo anche se accidentalmente premuti non daranno origine a nessun cambiamento nella visualizzazione. Se vogliamo cambiare l'ordinamento dovremmo farlo manualmente tramite il menù Visualizza -> Ordina per. Se invece vogliamo disattivare temporaneamente le funzionalità offerte da questo plugin possiamo disattivarlo semplicemente mettendo la spunta su Visualizza -> Ordina per -> Sort with Click on Message Pane Header. E successivamente toglierla per riattivare il plugin. Oltre a questo il plugin forza l'ordinamento secondo dato (oggetto o con il vostro criterio) su tutti gli account. In questo modo non vi troverete mai con un account ordinato secondo data

Continua a leggere >>>

Rimuovere tutte le Metro Apps di Windows 8

Sapete... mi scoccia vedere le Metro Apps. C'è poco da fare e da dire, sono INUTILI su un sistema desktop. Perchè dovrei usare Mail (che fa veramente pena tra l'altro) quando posso usare tranquillamente in modalità desktop Thunderbird (è una bestemmia ma la dico lo stesso. Mi accontenterei anche di Outlook =O). Fin'ora non ho avuto la minima esigenza di avere apps su un sistema desktop. Microsoft ha toppato, portare su un sistema desktop applicazioni utilizzando come paradigma di sviluppo quello usato per le applicazioni mobile mi pare na vaccata. Ok, ci sono i tablet Windows. Tutte le statistiche dicono che i PC moriranno e blabla blabla e che fra un paio d'anni ci saranno solo tablet. Io finora negli uffici ho visto solo PC... il tablet lo ha solo l'AD e nella maggior parte dei casi è un iPad. Quando in un ufficio vedrò tutti con il Surface e la tastierina touch ne potremmo riparlare. Non dico che tutti la pensino come me, e certamente non ho nulla da rimproverare a quelli che criticano i miei commanti. Tuttavia se come me non amate particolarmente queste apps ci pensa PowerShell a fare un po' di pulizie di primavera.1 Quindi bando

Continua a leggere >>>

Site Footer