Apple, MacBook Pro e considerazioni varie

Probabilmente avrete saputo della presentazione dei nuovi MacBook Pro da parte di Apple. Ieri stavo appunto riflettendo su questo, per me un MacBook è come un qualcosa di mistico, o per meglio dire, un qualcosa che c'è ma mai potrai avere. Io non faccio parte di quella cerchia definita "bimbi minkia che succhierebbero cazzi per difendere/appoggiare mamma Apple" ma non sono neanche l'esatto opposto. Diciamo che sono un osservatore esterno che esprime le proprie opinioni senza badare a nessuno. 😀 Vorrei cominciare con l'esprimere i giudizi positivi ( sembra strano eppure con 1750€ vi portate anche a casa qualcosa di buono ). In quest'ultimo periodo ho avuto modo di toccare e usare vari Mac ed ovviamente la prima cosa che salta subito all'occhio ( anzi al tatto ) è la solidità del chasis. Una scossa così resistente, come quella del MacBook Pro ( come anche quella del fratellino minore in policarbonato bianco ) non la troverete su nessun altro prodotto. E' straordinaria la sensazione che da al tatto un MacBook, trasmette subito solidità e resistenza. Niente giochi, niente scricchiolii ( roba tipica dei prodotti Acer 😀 ). Questo grazie alla scocca interamente in alluminio, ma ad ogni modo la stessa

Continua a leggere >>>

Avast 6, eccolooo!

Poche ora fa è stata rilasciata la versione 6 di Avast antivirus ( 6.0.100 ). Io sono passato ad Avast già dalla versione 4 e poi non l'ho più abbandonato. Le prime versione avevano il brutto vizio di dare molti falsi positivi ma ora è tutto cambiato. Penso che Avast sia uno degli antivirus migliori sulla piazza. E' free ed è leggero, non credete a quelli che affermano che Avast è pesantissimo ( forse questi lo fanno girare su un 386 ), per un computer moderno far girare Avast è dispendioso quanto far girare Messenger. Probabilmente non ci crederete ma io ho perfino la licenza pro... so che sembra strano, ma tempo fa sono incappato in un'offerta particolarmente vantaggiosa: 2 anni di licenza per 20€, allora lo ho comperato 😀 Comunque anche la versione free è più che valida e ora la versione 6 implementa ( anche per la versione gratuita ) l'autosandbox. Questa particolare funzionalità esegue i programmi sospetti in un area di memoria isolata dal resto del sistema, il sistema dovrebbe quindi andare ad inibire il malware che si ha avviato.   Qui trovate la versione free, pro e internet security. 😉

Crysis 2 leaked

Io ci sono rimasto di merda... Ho capito che a breve doveva uscire una beta ( già uscita qualche giorno fa per XBOX360 ) ma il gioco completo mi sembra un po' eccessivo. Già gira aria di complotto, alcuni pensano che sia stata proprio Crytek a rilasciare questa beta altri invece pensano che si tratti di un vero e proprio leak, e che leak!!! Nonostante questo una build beta del gioco è disponibile su torrent, si ormai pure i girgia che stanno a fine via hanno il dvd e lo stanno vendendo :D. La beta però è giocabile in sola modalità single player, il multiplayer, la parte a mio dire, innovativa di questo gioco è completamente bloccata e inaccessibile. Subito Crytek ha attaccato brutalmente la pirateria, che vanifica il lavoro degli sviluppatori. Probabilmente a causa di questo leak il loro futuro salvadanaio targato Crysis 2 sarà un po' meno pieno del previsto. Io personalmente non lo ho ancora provato, ma ovviamente proverò questa beta. C'è però anche da dire che molto probabilmente comprerò il titolo il 25 marzo. Il multiplayer per ora è la caratteristica che più mi stuzzica e da quale patito di FPS non posso non possedere questo

Continua a leggere >>>

Intel chipset H/P67: aggiornamento

Torno brevemente a parlare dei chipset buggati Intel ( vd. Problema hardware sulle motherboard con chipset H67/P67 ). Cominciamo con il dire che Intel e tutti i suoi partner hanno sospeso dal mercato le vendite delle schede madre incriminate. Di conseguenza solo coloro che hanno comperato motherboard con socket 1055 dai primi di gennaio fino al primo di febbraio si troverà ad affrontare il problema della sostituzione del prodotto ( incluso me ). Però da Intel arrivano anche buone notizie. Ieri infatti l'azienda ha risolto il problema di progettazione che affligge i chipset della famiglia Cougar Point, ricordo velocemente che l'inconveniente è nato da un piccolo problema di dimensionamento di un transistor. Probabilmente Intal ha rimesso mano ai progetti ridimensionando il transistor o eliminandolo. Di fatto però la produzione ora può riprendere e i partner dovrebbero ricevere la revisione B3 dei chipset verso metà febbraio. Secondo le prime stime la vendita delle schede madri dovrebbe riprendere nel mese di marzo. Per chi invece possiede una scheda madre con chipset buggato le RMA dovrebbero mettersi in moto per marzo/aprile ritirando i prodotti difettosi e sostituendoli con quelli nuovi e revisionati. Al momento anche la mia Gigabyte P67A-UD4 soffre di questo problema,

Continua a leggere >>>

WordPress 3.0.5 ed alcuni security fix

Il 7 febbraio il team di sviluppo WordPress ha rilasciato una minor release: la 3.0.5. Stando al post nel blog ufficiale si tratterebbe di una security release che va "rattoppare" alcuni problemi di sicurezza legati ai livelli "Autore" e "Collaboratore". Tramite un exploit utenti con diritti di questo livello potevano incrementare i propri diritti d'accesso fino a controllare il sito. Potete trovare tutti i dettagli all'indirizzo riportato sopra. Si consiglia l'aggiornamento della piattaforma, tramite auto-update o update manuale. 😉

Flash Player 10.2: da ora il lavoro è demandato alla GPU

Adobe ha da poco rilasciato la nuova versione del Flash Player, siamo alla 10.2. Interessanti le novità proposte in quest'ultima release; Adobe di fatto avrebbe introdotto una pipeline, "Stage Video", che sfrutta interamente l'accelerazione hardware ( stiamo parlando della GPU ). Secondo l'azienda infatti questa nuova features sarà in grado di abbattere i consumi durante la riproduzione di contenuti Flash, riscontrando un'efficienza superiore fino a 34 volte. Un altro dato interessante è la possibilità di riprodurre video nativi a 1080p ( 1920x1080 ) gravando sulla CPU con 1-15% dell'utilizzo. Tutti i grandi distributori di servizi video si stanno già adoperando per introdurre questa funzionalità. Potete trovare l'ultima versione a questo indirizzo per piattaforme Windows, Mac e Linux. Buon download e buona visione 😉

Problema hardware sulle motherboard con chipset H67/P67

Intel l'ultimo di gennaio ha rilasciato una press news in cui informava gli utilizzatori e partner di un problema hardware presente sui chipset H67/P67, installati sulle nuove schede madri predisposte per ospitare i processori Sandy Bridge. Il problema è hardware, legato ad un transistor, e quindi non è possibile ovviare tramite un aggiornamento software. Il problema va ad affliggere, e mina potenzialmente, il controller SATAII ( 3Gbps ) portandolo ad un calo delle prestazioni fino alla scomparsa del segnale tra controller e periferica. La causa sarebbe da ricercare in un transistor sottodimensionato, che riceve una tensione troppo alta. La notizia ci giunge solo ora perchè il problema non è immediato ma degenerativo, può manifestarsi anche dopo anni. Un aumento delle periferiche SATA collegate al controller tuttavia potrebbe ridurre i tempi necessari al danneggiamento. Al momento non esistono schede madri dotate di chipset H67/P67 immuni da questo problema. Le varie aziende produttrici hanno subito interrotto la distribuzione delle schede madri incriminate. Questa faccenda tuttavia farà slittare di parecchio l'espansione delle nuove CPU Sandy Bridge, secondo alcune stime la distribuzione dovrebbe riprendere a fine marzo con l'introduzione nel mercato delle schede madri con chipset "non buggato". E' divertente far notare che questo

Continua a leggere >>>

Opera 11: confermato critical bug

Oggi Opera incassa un brutto colpo, il "gancio destro" arriva da VUPEN Security, il bug, scoperto e confermato, è considerato critical ( critico ). Tale bug affigge sia la versione 11, sia al 10.63 e precedenti installate su Windows XP Sp3 e Windows 7. Il bug, come detto, è critico e permette ad un malintenzionato di eseguire codice malevolo e di conseguenza prendere il controllo del pc attacco; il tutto tramite una pagina preconfezionata ad-hoc. Il problema riguarderebbe il file "opera.dll". Al momento non esiste nessuna patch per risolvere il problema. Da Opera non si sa niente, ma con tutta probabilità la società è al lavoro per risolvere il problema. Per ora la miglior difesa è prestare la massima attenzione. C'è però da dire che in questo caso la poca fetta di mercato di Opera aiuta, infatti sarà abbastanza difficile imbattersi in qualche exploit che sfrutta questo bug. UPDATE 27 gennaio 2011: Come ci si aspettava, Opera Software ha rilasciato un minor update, 11.01 che va a risolvere anche il problema di sicurezza citato sopra. Per le altre novità vi rimando al changelog.

Opera 11.00: eccola che arriva la grande O

Nella giornata di ieri la norvegese Opera Software ha rilasciato l'undicesima versione del noto browser Opera. Sebbene Opera ricada in un settore abbastanza di nicchia nel mercato dei browser ( si parla di 2-3% ), questa ultima release ha fatto dei passi da gigante rispetto alla 10.63. Proprio dal numero della versione si capisce che Opera ha incrementato di uno il contatore della "major version", operazione da me condivisa al 100%. Vediamo i motivi. Il browser Opera è stato il primo ad introdurre la navigazione a tab, che ora ritroviamo su tutti i browser più famosi. Con questa versione però Opera è andata oltre, la nuova feature "tab stacking" è rivolta soprattutto agli smanettoni, coloro che non curanti aprono una moltitudine di tab ( tanto da non riuscire nemmeno più a leggere il nome delle scheda da quanto sono ravvicinate ). Una funzionalità che farà comodo a molti utenti, me compreso. 😉 Ovviamente non finisce qui. In questa versione finalmente Opera ha dato alle mouse gestures un po' di visibilità, funzione che era presenti si nelle versioni precedenti ma nascosta nei meandri delle impostazioni. Ora semplicemente tenendo premuto il tasto sinistro del mouse ci compare un simpatico menù che ci

Continua a leggere >>>

2 anni: tanti auguri Badalis

Oggi Badalis.it compie il suo secondo anno. Un anno che ha visto decrescere in maniera esponenziale il numero di news per giorno. Questo è dovuto sostanzialmente alla nostra "nuova politica". Siti tematici in materia di hi-tech, informatica, how-to, ecc. ne esistono a bizzeffe e noi non vogliamo riproporre notizie che si trovano facilmente su altri siti. Infatti questo si limiterebbe a riportare parzialmente la notizia, o addirittura in toto, da altri siti. Noi vogliamo invece proporre qualcosa di più personale, vogliamo proporvi le nostre esperienze. Un qualcosa difficilmente riscontrabile su altri siti. Con questo concludo e... ...Tanti Auguri 😉

Site Footer