Profilo temporaneo dopo il login di Windows

Pochi giorni fa mi sono ritrovato su una macchina collegata ad un dominio Microsoft Active Directory che presentava uno strano problema dopo aver effettuato il login. L'utente veniva riconosciuto ma il sistema non caricava il profilo corretto bensì ad ogni login veniva generato un profilo temporaneo. Il tutto seguito da un messaggio di questo tipo: “Il profilo utente non è stato caricato correttamente! Login effettuato con un profilo temporaneo.   Ho risolto connettendomi con l'account amministrativo locale e sganciando la macchina dal dominio. Al successivo riavvio ho apportanto queste modifiche al registro di sistema. [crayon-5d85440e8e11f055958917/] A questo path si troveranno diversi sottochiavi, ognuna della quali rappresenta un determinato utente. Basterà scorrerle velocemente e determinale la sottochiave che si riferisce all'account che genera il problema nella fase di login. Una volta fatto questo, per sicurezza, è meglio effettuare un backup dell'intera sottochiave, usando la funzione esporta. In seguito eliminiamo in toto la sottochiave. Dopo aver riagganciato la macchina al dominio l'utente non ha più riscontro il problema. L'operazione non comporta la perdita di dati. Ma vale sempre la regole del prevenire è meglio che curare! 😉

Continua a leggere >>>

Listare tutte le stampanti in Windows

Non so se vi sia mai capitato ma in certi casi Windows accoppia più stampanti sotto un'unica voce. Questo è particolarmente seccante nel caso in cui si voglia eliminare una o più stampanti senza dover eliminarle tutte. Esiste una semplice all'inconveniente: basta listare tutte le stampanti installate sulla macchina. Per fare questo utilizziamo il comando Windows Shell e il relativo CLSID (Windows Class Identifiers). Windows tratta certe cartelle in maniera privilegiata, assegnandoli un particolare ID. Per accedere alla cartella che racchiude tutte le stampanti installate basta dare uno dei seguenti comandi da esegui (Win+R) o da "Cerca programmi e file" nel menù start. [crayon-5d85440e8e4f2772669227/] [crayon-5d85440e8e4f7099571655/] Il secondo è ovviamente più facile da memorizzare. 😀 Entrambi dovrebbero funzionare senza problemi da Windows Vista in poi.   Potete trovare un elenco di altri CLSID a questo indirizzo. 😉  

Continua a leggere >>>

Attendere la connettività di rete prima di effettuare il mount delle share di rete in Windows

Nei PC che effettuano un boot particolarmente veloce (PC performanti con SSD) può capitare che Windows tenti di connettere le unità di rete prima di aver inizializzato lo stack di rete. Questo comporta l'impossibilità nell'effettuare correttamente il mount. Windows notifica questo comportamento al login mostrando nell'area di notifica un errore nel mount delle unità di rete all'avvio. Le share saranno quindi inaccessibili fintanto che l'utente non forzerà la riconnessione, ad esempio tramite Windows Explorer. Un semplice workaround a tale problema è obbligare Windows ad attendere l'inizializzazione della rete prima di effettuare il login. Questo può essere effettuato modificato una regola nell'editor dei criteri locali di Windows. Ovviamente la stessa operazione può essere effettuata su un controller di dominio per imporre a tutti i client il criterio in questione. Avviamo l'editor dei criteri di gruppo con Win+R -> gpedid.msc (questa funzionalità non è disponibile nelle versioni Home/Core di Windows). Ora andiamo in Configurazione computer -> Modelli amministrativi -> Sistema -> Accesso -> Attendi sempre la disponibilità rete all'avvio e all'accesso. Attiviamo questa regola. Per i PC in lingue inglese il percorso è il seguente: Computer Configuration > Administrative Templates > System > Logon > Always wait for the network at computer startup

Continua a leggere >>>

Bypassare UAC durante l'esecuzione di vbscript

  Come tutti i pro io non sono un amante del UAC, anzi lo detesto. Pochi giorni fa lo ho riattivato giusto per fare qualche prova con il Windows Store e le Metro Apps. Dopo aver riattivato l'UAC scopro a malincuore che i miei script in vbscript non funzionano più. Dopo qualche test e ricerca ho scoperto che questo è proprio dovuto alla presenza di UAC. Solitamente gli script che scrivo vanno a modificare servizi i proprietà di sistema che per essere modificati necessitano di diritti amministrativi. Il problema sta nel fatto che all'avvio dello script non compare la finestra di UAC che richiede la conferma per l'esecuzione con privilegi elevati. Lo script viene di fatto avviato, vengono però eseguite solo le righe che non necessitano di un'autorizzazione amministrativa.   Per risolvere il problema  bisogna mettere mano al codice e aggiungere queste righe, che forzano l'esecuzione dello script come admin. Lo script non essendo un vero e proprio programma non può essere avviato con privilegi amministrativi mettendo la relativa spunta nelle proprietà del file. =( http://pastebin.com/MJe7KJx7  

Continua a leggere >>>

Windows Update errore 800B0001 su Windows 7

  Mi sono imbattuto in questo errore qualche giorno fa e devo dire che ci ho perso parecchio tempo per sistemare il problema. Il tutto si presenta come un errore 800B0001 durante la procedura di ricerca degli aggiornamenti automatici di Windows, questo impedisce qualsiasi operazione di aggiornamento. Ho provato diverse cose ed alla fine sono giusto in questo thread. Per prima cosa è necessario eseguire il Windows Update Readiness Tool in seguito procedere con l'applicazione di questo FixIt (se necessario applicare il fix manualmente). Applicare quest'ultimo FixIt e alla fine riavviare. Questo dovrebbe permettevi di effettuare le operazioni di aggiornamento automatico al successivo riavvio. 😉   UPDATE 10/09/2013 Ieri mi sono imbattuto in questo post, in cui viene spiegato che la causa dell'errore è dovuto al non completamento del wizard iniziale di Internet Explorer :(. Io personalmente ho risolto con il procedimento elencato sopra, ma ammetto che questo metodo è decisamente migliore. Magari provate a lanciare Internet Explorer prima di cimentarvi con i vari FixIt. =)  

Continua a leggere >>>

Rimuovere la cronologia di Windows Explorer

Piccolo tip estivo. Ecco come rimuovere la cronologia (history) di Windows Explorer (NB: Windows Explorer non Internet Explorer). La procedura funziona sicuramente su Windows 8 e Windows 7. Per cancellare tutta la cronologia di Windows Explorer basta eliminare tutte le entry nel registro di sistema (Win + R -> regedit) a questo path: [crayon-5d85440e8e6b1611430367/] Utilizzando un file .reg l'operazione può essere effettuava più velocemente in futuro. [crayon-5d85440e8e6b8666874663/] 😉

Continua a leggere >>>

Problemi durante l'accesso ad una share di rete Windows 2000 con Windows 7

Mi sembra impossibile da immaginare, ma nel 2013 ci sono ancora PC di produzione con Windows 2000. Ed ogni volta mi sento dire: "Ma funziona benissimo, è veloce e quindi non lo cambio"... il ragionamento è calzante, peccato che Windows 2000 non abbia più nessun supporto da Microsoft e praticamente neanche da tutte le software house del mondo. Non parliamo poi della mancanza di aggiornamenti di sicurezza... Ad ogni modo, oggi mi sono ritrovato con una share di rete sotto Windows 2000 che non veniva acceduta correttamente da un PC Windows 7. Le credenziali per il login erano corrette eppure nulla da fare. Dopo qualche tentativo mi sono accorto che gli orologi si sistema non era sincronizzati. O per meglio dire, ho notato che Windows 2000 che non ha un client NTP di default era sfasato di un ora e mezza avanti. Dopo aver corretto l'ora in Windows 2000, tutto è tornato a funzionare. 😉

Continua a leggere >>>

Indicizzare una share di rete in Windows 7 e Windows 8

Ho iniziato a scrivere questo howto per poter in qualche modo poter indicizzare i contenuti di una share di rete. Sfortunatamente ho scoperto che la cosa non è proprio possibile. E' possibile forzare l'aggiunta di cartelle su share di rete nelle raccolte di Windows. Queste tuttavia non verranno indicizzate e quindi non sarà possibile effettuare nessuna ricerca tramite il menù start. Ci sarà sicuramente qualcuno che reputa questa funzionalità utile, secondo il mio punto di vista però se non è possibile ricercare non ha nessun senso aggiungere nelle raccolte di Windows una cartella su una share di rete, non basta un semplice collegamento? Che delusione... Se mi sto sbagliando (e lo spero vivamente) sentitevi liberi di scrivermi nei commenti. 😉

Continua a leggere >>>

CMDfetch su Windows

L'altro giorno stavo bazzicando la bacheca /g/ di 4chan1) e ho buttato l'occhio su una cosa che mi sembrava strana (oddio di cose strane ce ne sono molte su 4chan :D). C'era un'immagine di un desktop Windows 8 con il prompt su cui erano stampante le informazioni di sistema. Ora ritrovandomi a lavorare molto spesso su sistemi GNU/Linux ho sempre utilizzato archey o screenfetch e devo dire che questi piccoli script eseguiti all'apertura del terminale hanno un loro fascino. Vedendoli però anche su Windows non ho potuto resiste alla tentazione, ed ho voluto assolutamente provare a replicare il risultato. Dopo una brevissima ricerca ho scoperto che esiste già preconfezionato uno script che faceva al caso mio: CMDfetch. Ecco come usarlo. 😀 Scarichiamo il pacchetto dal link che ho inserito appena sopra. All'interno troveremo un file batch, l'interprete e il sorgente lua e alcuni file dll ed exe relativi ad ansicon. Quest'ultimo fornisce il supporto alla formattazione, colorazione, ecc, dell'output su terminale. Personalmente però, avendo un sistema 64 bit, il pacchetto incluso non funzionava a dovere. Ho dovuto scaricare i binari di ansicon x86 e x64 dal sito ufficiale. Una volta scompattato l'archivio basta copiare il contenuto della cartella X64 in

Continua a leggere >>>

Site Footer