Errore durante disinstallazione Kaspersky 6.0.3

Oggi in un vecchio PC Windows XP SP3 con antivirus Kaspersky version 6.0.3 mi sono in un problema abbastanza fastidioso. Nemmeno utilizzando il removal tool Kaspersky la disinstallazione va a buon fine. Un eventuale reinstallazione o riparazione provoca un errore di "la memoria non poteva essere written". Fortunatamente si tratta di un errore conosciuto dalla community Kaspersky, più precisamente è un problema che affligge la versione 6, e in maniera più specifica la versione 6.0.3. Per la disinstallazione basta utilizzare il tool: KisKav6Remove

Rimozione driver di una stampante in Windows

Seppure non sia un fan, la stampa resta una delle operazioni più comuni. Capita però che installando una nuova stampante i driver di quella precedente restino installati nel sistema. Windows mette a disposizione un'ottima utility per la gestione delle stampanti e relativi driver. Per accedervi basta digitare printmanagement.msc da Esegui (Win + R). Nella sezione "Tutti i driver" è disponibile l'elenco di tutti i driver installati nel sistema. Ci basterà selezionare il driver che vogliamo "killare" e selezionare "Rimuovi pacchetto driver...", au revoir. 😉

Disattivare la creazione dei file Thumbs.db nei sistemi Windows

Generalmente i file thumbs.db sono marcati come file nascosti e non sono visibili se Explorer non è configurato per mostrare questo tipo di file. Sostanzialmente questi file contengono le thumbnail (anteprime) dei file contenuti nella cartella in cui si trovano. Questo fa si che il sistema non debba ricalcolare tutte le anteprime ogni volta che rientriamo in una determinato cartella, ad esempio una che contiene foto. Tuttavia quando si utilizzano delle share di rete la cosa può causare dei problemi. La cancellazione di una sottocartella di una share di rete può risultare impossibile proprio a causa di uno di questi file. Le opzioni a questo punto sono tre1. La prima: si fa fare il lavoro sporco al fileserver (che può essere un NAS o un altro tipo di server). In questo caso il fileserver se ne sbatte altamente se il file thumbs.db è utilizzato da Esplora risorsa di un client e lo cancella. Seconda strada. Disattivare l'oplock sul fileserver. Questo però può causare problemi collaterali. File in un uso da altri utenti possono essere cancellati. La cosa non è proprio il massimo. Immaginatevi un utente che sta lavorando ad su un file e tutto ad un tratto il file sparisce...

Continua a leggere >>>

Cambiare il timestamp delle cartelle tramite menù contestuale

Qualche giorno fa ho scritto un post su come utilizzare robocopy per mantenere il timestamp originale sui file copiati. Ora vediamo come fare per cambiare il timestamp tramite menù contestuale di Windows. Il più nerd potrà dire che questa operazione è possibile farla tramite PowerShell, VBScript o tramite il semplice prompt dei comandi. Tuttavia cambiare il timestamp di decine e decine di cartelle che non soddisfano nessun pattern può rendere la cosa abbastanza lunga ed estenuante. Molto più semplice selezionare le cartelle con mouse (o tastiera), tasto destro e "cambia attributi". Il tutto è ottenibile con Attribute Changer. Il software è gratuito e completo. Una volta impostato il timestamp che vogliamo assegnare ad un file o una cartella basterà dare ok e il programma eseguirà le opportune operazioni. Decisamente più comodo che mettersi a smanettare sulla riga di comando. 🙂

Posizione dei file di registro nei sistemi Windows

Lo giuro ogni volta la stessa storia! Ogni qualvolta ho bisogno di risalire ai path dei file del registro di Windows la memoria fa cilecca. Meglio scriverli qua. 😀   Il registro di sistema di Windows ha la capacità di caricare file di registro di residenti su un disco secondario. L'operazione può essere fatta manualmente tramite il registro (Win + R -> regedit.exe) oppure tramite alcune utility, una di questa è LoadHive. I file che fisicamente contengono il registro di sistema risiedono sull'hard disk e si trovano rispettivamente a questi path: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE C:\Windows\System32\config HKEY_LOCAL_MACHINE\SECURITY C:\Windows\System32\config HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM C:\Windows\System32\config HKEY_LOCAL_MACHINE\SAM C:\Windows\System32\config HKEY_CURRENT_USER C:\Users\<nome-utente> (nel caso di Win XP: C:\Document and Settings\<nome-utente>) Almeno ora se me li dimentico so dove trovarli. 😉

Listare tutte le stampanti in Windows

Non so se vi sia mai capitato ma in certi casi Windows accoppia più stampanti sotto un'unica voce. Questo è particolarmente seccante nel caso in cui si voglia eliminare una o più stampanti senza dover eliminarle tutte. Esiste una semplice all'inconveniente: basta listare tutte le stampanti installate sulla macchina. Per fare questo utilizziamo il comando Windows Shell e il relativo CLSID (Windows Class Identifiers). Windows tratta certe cartelle in maniera privilegiata, assegnandoli un particolare ID. Per accedere alla cartella che racchiude tutte le stampanti installate basta dare uno dei seguenti comandi da esegui (Win+R) o da "Cerca programmi e file" nel menù start. [crayon-599e58f59d3af499440491/] [crayon-599e58f59dd6a225426029/] Il secondo è ovviamente più facile da memorizzare. 😀 Entrambi dovrebbero funzionare senza problemi da Windows Vista in poi.   Potete trovare un elenco di altri CLSID a questo indirizzo. 😉  

Avast! mette KO la connettività di rete in Win XP

La settimana scorsa a causa di un problema nel database delle firme virali la versione Avast! Free ha messo KO parecchi PC con Windows XP. La cosa non è particolarmente piacevole ma c'è da dire che il panorama degli antivirus non è nuovo per quanto riguarda queste situazioni. Nello specifico questo aggiornamento di Avast! corrompe il file tcpip.sys che si occupa appunto di gestire la connettività del nostro sistema. Per riconoscere il problema è molto semplice. Innanzitutto il PC è completamente isolato dalla rete mentre Avast rivela che le protezioni Web e File System sono disattive e non è possibile ripristinarle. Per scrupolo potete aprire un prompt e scrivere "ping localhost" dovreste ricevere un Errore 2. Per risolvere questo problema dovete obbligatoriamente scaricare questo file da un altro PC, metterlo in una chiavetta ed eseguirlo sul PC che ha problemi. Una volta scompattato eseguite il file fixtcpip.bat. Alla fine dell'operazione il PC verrà riavviato e tutto tornerà a funzionare. La prima cosa da fare al riavvio successivo è di aggiornare il database di Avast! Nel caso il fix non abbia nessun effetto dovreste poter riuscire a risolvere eliminando Avast! dal sistema, applicare il fix ed in seguito reinstallare Avast!, sempre se l'incazzatura

Continua a leggere >>>

Gestione del file di paging in Windows

  Oggi mi sono accorto con mio grande rammarico che Windows riserva come memoria virtuale un file avente dimensioni pari al quantitativo di RAM presente sul PC. Ora capisco che in certi casi il file di paging possa tornare utile, ma avendo 16GB di RAM e un SSD dubito di averne bisogno. E proprio perchè posseggo un SSD sono particolarmente parsimonioso. Non è bellissimo vedere 8GB sprecati. Per disattivare l'allocazione del file di paging o per ridurne le dimensioni basta andare in Sistema -> Impostazioni di sistema avanzate -> Tab Avanzate -> Alla voce Prestazioni -> Impostazioni -> Tab Avanzate -> Cambia. Qui togliamo la spunta da "Gestisci automaticamente dimensioni del file di paging per tutte le unità". Ora possiamo disattivare la funzionalità di paging, mettendo il pallino su "Nessun file di paging" e poi premendo "Imposta". Alternativamente possiamo impostare delle dimensioni personali. Io ho optato per questa via. Creando un file di paging di soli 1024MB.    

Visualizzare le periferiche nascoste in gestione dispositivi

  Non so se lo sapete ma in gestione dispositivi Windows vi presenta solo una parte dei dispositivi, controller, driver, ecc... a disposizione nel vostro PC. Una visualizzazione più dettagliata si ottiene mettendo la spunta su "Mostra dispositivi nascosti" nel menù "Visualizza". Tuttavia si può far di meglio. Provate questo. Aprite un prompt dei comandi e digitate: [crayon-599e58f59f332731832328/] Subito dopo digitate: [crayon-599e58f59f341692148205/] Questo comando vi farà comparire la finestra della gestione dispositivi. Ora avrete sott'occhio un elenco a dir poco completo di tutto quello che è presente nel vostro sistema. Questo perchè il primo comando dato imposta una variabile temporanea che dice al sistema di visualizzare tutti i dispositivi. La variabile è temporanea, infatti chiudendo il prompt tutto tornerà ai valori di default e in gestione dispositivi avrete la visualizzazione classica. Se volete rendere la modifica permanente dovrete inserire la variabile presente al primo comando nell'elenco delle variabili di sistema. Se non sapete cosa fare potete seguire questa guida. =O

Svuotare lo spooler di stampa

Oggi su un computer mi è capitato che il servizio di spoler di Windows andava continuamente in crash. Il servizio era disattivato e riattivandolo veniva automaticamente disattivato dopo qualche secondo. La conseguenza di questo è che Windows non rilevava nessuna stampante. La cosa non è per niente simpatica. Per risolvere il problema assicuratevi che il servizio di spooler sia arrestato e poi andate nella cartella C:\Windows\System32\spool\PRINTERS. Qui cancellate tutti i file presenti. NON cancellate assolutamente la cartella, solo i file all'interno di PRINTERS. (attenzione per eliminare questi file bisogna essere amministratori) Una volta effettuata questa operazione riattivare il servizio di spooler e le stampanti dovrebbero essere tornare tutte visibili e pronte per sfornare fogli. Il procedimento funziona sia su XP, sia su Seven, e dato che Vista sta nel mezzo penso funzioni anche su quest'ultimo. 😀 Anche se credo siano in pochi quelli che al giorno d'oggi abbiano questo OS.

Site Footer