Android Market e GApps su Viewsonic Viewpad10

L'altro giorno ho scritto un post riguardo Froyo su Viewpad10 e devo dire che sono rimasto fortemente deluso dal fatto che Android Market non sia integrato, anche se si tratta di un porting x861. Android senza market è un po' come la pizza senza pomodoro e mozzarella. Sostanzialmente non ha ragione di esistere. E sul progetto Android-x86 è ben specificato che il market non è supportato ( a questo punto potete anche chiudere bottega a darvi all'ippica 😀 ). Anche se su tutte le furie ho continuato la mia ricerca, ed alla fine ho trovato un modo per portare il market e le applicazioni sul Viewsonic Viewpad10. Ecco come fare quindi: DISCLAIMER: questo metodo non è supportato ufficialmente e quindi potrete imbattervi in alcune applicazioni ( Opera, Google Earth, Elkido, ecc ) che potrebbero non funzionare su piattaforma x86. Quindi evitate di acquistare prodotti che potenzialmente potrebbero non essere compatibili. ALTRO DISCLAIMER: ricordo che questa guida ed i file in essa contenuti funzionano solo con Viewpad10 e con la relativo update ad Android 2.2: Metodo 1: ho fatto tutto io 😀 Scaricate questo file ( sono 300MB ) e sovrascrivete il file system.sfs nella pendrive USB in cui avete caricato

Continua a leggere >>>

Viewsonic ViewPad 10: installare Froyo e qualche considerazione

Prima di tutto qualche piccola considerazione. Se volete andare subito al dunque buttate un occhio sulla sezione Android x86 2.2 Froyo. Oggi ho avuto per le mani un Viewsonic ViewPad 10, uno dei tanti tablet che al momento vanno tanto in voga. Il ViewPad però, assieme a qualche altro esemplare simile, si differenzia dalla massa perchè ha un architettura x86, con un cuore Intel Atom. Ora tralasciando le mie considerazione sugli Atom, devo dire che il dispositivo si comporta bene: è reattivo ed è abbastanza carino, ma non così carino da farmi sborsare 5 centoni. 😀 Il sistema sostanzialmente si basa su un dual boot Windows 7/Android, con tutti i vantaggi e svantaggi annessi. I due sistemi convivono assieme su un SSD Sandisk da 32GB ( o da 16GB, dipende dal modello ) e si avvia l'uno piuttosto dell'altro tramite il classico menù GRUB, che tutti i linux-users conoscono. Durante la fase di boot si usano due, dei tre, pulsanti fisici per scegliere OS da caricare. La cosa un po' bruttina è che la versione di Android è un porting per piattaforme x86, quindi per il momento sognatevi Honeycomb. Al momento l'ultima versione disponibile è la 2.2 codename Froyo. A

Continua a leggere >>>

Arriva il Nexus S ( in Italia -.- )

Let's do the news! [Cit. James May - Top Gear] 😀 Ed eccolo che arriva, sto parlando ovviamente del Nexus S, il secondo googlefonino prodotto dalla Samsung in vendita negli States già dal 16 dicembre. Che dire, Samsung Italia sta davvero facendo un vero affare con questo Nexus S, mettendolo nel culo ai consumatori!. Non sto mettendo in discussione le capacità del terminale marcato Samsung ma le strategie di vendita e di distribuzione della casa koreana. Il nexus arriva nel bel paese 3 mesi dopo ( !!! ) rispetto alla commercializzazione negli USA, tanto che la stessa Google ha rilasciato ben 3 minor update per il sistema operativo Android 2.3 Gingerbread. Già questa è una seccatura ma sarebbe fin troppo bello se questo fosse l'unico inconveniente. Il terminale viene distribuito da Vodafone, senza apparenti brand software o hardware, e ... rullo di tamburi ... a 549€. Il mio primo pensiero ( e so perfettamente che lo condividerete ): "MA VI SIETE FOTTUTI IL CERVELLO!!!". 550€ per un terminale di 3 mesi fa, non dico vecchio, ma comunque sulla buona strada per essere abbondantemente superato come caratteristiche tecniche, l'OS tuttavia resta una pietra miliare per il mondo dei smartphone. A peggiorare

Continua a leggere >>>

WordPress for Android

Ieri, con la prima release, WordPress ha dato vita ad un nuovo progetto: WordPress for Android. Un' applicazione open source per sistemi Android ( quindi stiamo parlando di HTC Magic, Samsung Galaxy, HTC Hero, Nexus One, ecc. ). Già disponibile nell'Adroid Market, questa applicazione ci permette di controllare il nostro blog tramite uno smartphone. La prima release del software permette: la gestione di più blog la possibilità di moderare e rispondere ai vari commenti di creare nuovi post/pagine, gestendo categorie, tags e inserendo immagini di ricevere delle notifiche sulla Android notification bar dei nuovi commenti Chiunque fosse abituato ad usare wpToGo non si troverà davanti a nulla di nuovo. Le due applicazioni infatti sono quasi identiche. Questo è il sito ufficiale del progetto, mentre nel blog degli sviluppatori potrete tenervi aggiornati sui nuovi sviluppi. 😉

Continua a leggere >>>

Sygic Mobile Maps, contest per vincere 3 licenze su UpYou Blog

Vi piacerebbe diventare possessori di questo fantastico software di navigazione satellitare? UpYou Blog mette a disposizione tre licenze di questo software con mappe europee per piattaforme Windows Mobile, Google Android e Symbian. Per partecipare vi basterà registrarvi e partecipare ad un semplice quiz. 😉 A questo indirizzo troverete tutte le informazioni relative al contest. Buona fortuna e partecipate in numerosi.

Continua a leggere >>>

Android x86? Google assalto ai pc!

Era ora no? Da quando Google ha cominciato ad imporsi sul mercato dei mobile device, si cominciavano a sentire dei rumors su probabili versioni per pc di Android o comunque di un OS ( gratis ) da installare sui nostri adorati piccì! La rivalità con la Microsoft ora si farà sempre più aspra e dura, ma dalla sua Google ha un forte mezzo di propaganda ( chi dice vai a cercare su un motore di ricerca? Ormai si dice "cerca su Google" ) e il vantaggio di rilasciare software di fascia alta a prezzo contenuto? Ah scusate... gratis! Se volete provarlo fatelo in tutta tranquillità anche se non siete dei veri geek, essendo un live CD vi basterà inserirlo e riavviare il pc e una volta finito di gingillarvi vi basterà rimuoverlo e riavviare e il vostro pc sarà tornato alla sua normale vita... http://code.google.com/p/live-android/

Continua a leggere >>>

Facebook mobile, ora anche su Android

La voce girava già da parecchio tempo, ora finalmente il client ufficiale di Facebook per terminali Android è disponibile al download presso il market. Oltre al client, l'applicazione comprende il comodo widget per il desktop Android, funzionalità tuttavia già implementata anche in client Facebook non ufficiali. Inoltre abbiamo la possibilità di controllare le newsfeed, controllare le bacheche degli amici e le loro informazioni personali, caricare immagini ed avere una piccola rubrica telefonica. Passiamo ora alle pecche. Il client non comprende la funzionalità di upload di video direttamente dal terminale e non v'è la possibilità di effettuare i tag alle foto. Quest'ultima non è presente nemmeno nella versione per Windows Mobile. Attualmente il client è alla versione 1.01.

Continua a leggere >>>

iPhone e Android affetti da un SMS exploit

Gli esperti di sicurezza Charlie Miller e Collin Mulliner sono riusciti a trovare una vulnerabilità di sicurezza nel servizio SMS ( Short Message System ) che affligge tutti i "melafonini" e gli appena nati sistemi Android. I due esperti pensano che anche Windows Mobile possa soffrire di questa vulnerabilità, anche se al momento non ne è possibile la dimostrazione, in tal proposito Charlie e Collin continuato a lavorare sullo stack telefonico del sistema operativo. I risultati dei due ricercatori sono stati esposti accuratamente durante il Black Hat Cybersecurity Conference tenutasi a Las Vegas. La vulnerabilità in questione è critica, in quanto un apposito messaggio SMS inviato ad uno di questi sistemi può causare il crash dello stack telefonico. Nel caso di iPhone l'exploit avrà il compito di far crashare il servizio CommCenter, mentre per quanto riguarda Android toccherà al demone /system/bin/rild. Non si sa ancora se con tale exploit è possibile attaccare anche i terminali Windows Mobile. L'unica soluzione, che permette di essere al sicuro da questo tipo di vulnerabilità SMS, è spegnere il telefono. Una soluzione praticamente improponibile. Lo stesso Miller afferma che gli SMS sono strumenti potentissimi per effettuare attacchi in mobilità, in quanto non richiedono l'interazione dell'utente

Continua a leggere >>>

Android si fa sentire e batte Windows Mobile sul traffico dati

Secondo una statistica di AdMob il sistema operativo mobile della grande "G" ha ottenuto una fetta più grande di Windows Mobile per quanto riguarda il traffico web. Non si sono raggiunte ancora cifre record, siamo solo da 1% in più rispetto al sistema di Microsoft, dobbiamo considerare però che Android è l'ultimo nato e la sua disponibilità nei terminali è ancora limitata, anche se in costante crescita, soprattutto da parte di HTC che ha deciso di appoggiarlo in pieno. C'è però da dire che i terminali che adottano Android sono molto più rivolti al Web, soprattutto al Social Network, rispetto a quelli che montano Windows Mobile. Infatti credo che avere un terminale Android e non avere un abbonamento dati di tipo flat equivalga ad avere "metà terminale". A questo indirizzo potete trovare altre informazioni in merito.

Continua a leggere >>>

ShapeWriter un'alternativa a Swype

Pochi istanti fa, in questo post, ho parlato di Swype, un nuovo ed innovativo sistema per l'immissione del testo. Nell'attesa del rilascio ufficiale possiamo contare su ShapeWriter, un software molto simile a Swype, disponibile per molteplici piattaforme: Tablet PC, Windows Mobile, Android e iPhone. ShapreWriter può essere utilizzato come una normalissima qwerty, premendo con lo stilo o con le dita su una lettera qualsiasi o tracciando un "path" tra le varie lettere, proprio come Swype. Il software ovviamente non è freeware bensì ha un costo di circa 20$. Questo è il sito ufficiale del prodotto. Io lo ho testato sul mio Pro2 con risoluzione WVGA e personalmente preferisco attendere l'arrivo di Swype. Per il breve periodo in cui ho utilizzo ShareWriter non ho avuto buone impressioni. Il funzionamento come qwerty keyboard è buono, però non si può dire altrettanto del sistema di riconoscimento a tratti, sembra piuttosto scattoso ed impreciso ma soprattutto richiede l'uso del pennino. In poche parole, 50 parole ( scusate la ripetizione ) ce le sognamo in un minuto, forse in un'ora, sempre se il sistema di correzione non ci dia troppi problemi.

Continua a leggere >>>

Site Footer