Listare tutte le stampanti in Windows

Non so se vi sia mai capitato ma in certi casi Windows accoppia più stampanti sotto un'unica voce. Questo è particolarmente seccante nel caso in cui si voglia eliminare una o più stampanti senza dover eliminarle tutte. Esiste una semplice all'inconveniente: basta listare tutte le stampanti installate sulla macchina. Per fare questo utilizziamo il comando Windows Shell e il relativo CLSID (Windows Class Identifiers). Windows tratta certe cartelle in maniera privilegiata, assegnandoli un particolare ID. Per accedere alla cartella che racchiude tutte le stampanti installate basta dare uno dei seguenti comandi da esegui (Win+R) o da "Cerca programmi e file" nel menù start. [crayon-5d85b8a24ce03977469134/] [crayon-5d85b8a24ce0b078710305/] Il secondo è ovviamente più facile da memorizzare. 😀 Entrambi dovrebbero funzionare senza problemi da Windows Vista in poi.   Potete trovare un elenco di altri CLSID a questo indirizzo. 😉  

Continua a leggere >>>

Attendere la connettività di rete prima di effettuare il mount delle share di rete in Windows

Nei PC che effettuano un boot particolarmente veloce (PC performanti con SSD) può capitare che Windows tenti di connettere le unità di rete prima di aver inizializzato lo stack di rete. Questo comporta l'impossibilità nell'effettuare correttamente il mount. Windows notifica questo comportamento al login mostrando nell'area di notifica un errore nel mount delle unità di rete all'avvio. Le share saranno quindi inaccessibili fintanto che l'utente non forzerà la riconnessione, ad esempio tramite Windows Explorer. Un semplice workaround a tale problema è obbligare Windows ad attendere l'inizializzazione della rete prima di effettuare il login. Questo può essere effettuato modificato una regola nell'editor dei criteri locali di Windows. Ovviamente la stessa operazione può essere effettuata su un controller di dominio per imporre a tutti i client il criterio in questione. Avviamo l'editor dei criteri di gruppo con Win+R -> gpedid.msc (questa funzionalità non è disponibile nelle versioni Home/Core di Windows). Ora andiamo in Configurazione computer -> Modelli amministrativi -> Sistema -> Accesso -> Attendi sempre la disponibilità rete all'avvio e all'accesso. Attiviamo questa regola. Per i PC in lingue inglese il percorso è il seguente: Computer Configuration > Administrative Templates > System > Logon > Always wait for the network at computer startup

Continua a leggere >>>

Disattivare notifica aggiornamento a Windows 8.1 in Windows 8

Da quando è stato rilasciato Windows 8.1 tutti gli utilizzatori di Windows 8 riceveranno, di tanto in tanto, all'avvio del PC una notifica che li intima ad effettuare l'aggiornamento. Ma dato che io non sono un grandissimo fan degli update, soprattutto quando si tratta di major update così sostanziosi, ho deciso di disattivare tale notifica.   Per farlo basta editare una chiave nel registro di Windows, niente di complicato. Basta aprire il registro (Win + R -> regedit) e andare al path: [crayon-5d85b8a24d22d473325908/] e portare il valore della chiave UpgradeAvailable da 1 a 0.   Ecco fatto, niente più fastidiosa notifica. Ora quando avrete un po' di tempo e voglia di fare potrete effettuare l'aggiornamento a 8.1 nel modo giusto: formattone  e reinstall. =)

Continua a leggere >>>

Disattivare la tastiera virtuale in Windows 8/8.1

In Windows 8 e 8.1 è sempre disponibile l'utilizzo della tastiera virtuale a scomparsa. E' decisamente utili su tablet ma su portatili (tradizionali) e fisso la sua presenza è decisamente ridicola. Per disattivarla basta andare nei servizi di Windows (Win + R -> services.msc) e disabilitare il servizio "Servizio tastiera virtuale e pannello per la grafia".   Se avete l'iconcina della tastiera nella tray icon di Windows basterà premerci sopra il tasto destro del mouse, selezionare "Barra degli strumenti" e togliere la spunta da "Tastiera virtuale". Ecco fatto. 😉

Continua a leggere >>>

Rimuovere la cronologia di Windows Explorer

Piccolo tip estivo. Ecco come rimuovere la cronologia (history) di Windows Explorer (NB: Windows Explorer non Internet Explorer). La procedura funziona sicuramente su Windows 8 e Windows 7. Per cancellare tutta la cronologia di Windows Explorer basta eliminare tutte le entry nel registro di sistema (Win + R -> regedit) a questo path: [crayon-5d85b8a24d7f2290399536/] Utilizzando un file .reg l'operazione può essere effettuava più velocemente in futuro. [crayon-5d85b8a24d7f7222070954/] 😉

Continua a leggere >>>

Impossibile ridimensionare una partizione tramite gestione disco in Windows

Nella giornata di ieri ho dovuto mettere mano allo schema delle partizioni di Windows 8 per far posto ad una distro Linux. Senza passare per programmi di terze parti, di cui l maggior parte sono a pagamento, ho utilizzato l'editor delle partizioni incluso in Windows (Win + R -> diskmgmt.msc). Non sarà l'utility più versatile che esista ma per la semplice operazione di riduzione che dovevo fare è più che sufficiente. Premo sul comando riduzione e subito mi compare un errore in cui mi vien detto: "Impossibile avviare il servizio". Mhhhh, interessante. Faccio una ricerca veloce su Google per vedere quali servizi di Windows ha bisogno l'utility di partizionamento. Dopo qualche minuto scopro che fra tanti il servizio "Ottimizzazione unità" deve essere attivo. Lo stesso servizio che attiva le funzionalità di deframmentazione del disco. Tale servizio però nel mio caso era completamente disattivato in quando avendo un SSD non necessito di deframmentare il disco. Infatti in moltissime guide per ottimizzare Windows su disco a stato solito viene consigliato di disattivarlo. Per risolvere il disguido basta mettere il servizio in modalità manuale e attivarlo temporaneamente. Completata l'operazione di partizionamento è possibile disattivarlo di nuovo.

Continua a leggere >>>

Indicizzare una share di rete in Windows 7 e Windows 8

Ho iniziato a scrivere questo howto per poter in qualche modo poter indicizzare i contenuti di una share di rete. Sfortunatamente ho scoperto che la cosa non è proprio possibile. E' possibile forzare l'aggiunta di cartelle su share di rete nelle raccolte di Windows. Queste tuttavia non verranno indicizzate e quindi non sarà possibile effettuare nessuna ricerca tramite il menù start. Ci sarà sicuramente qualcuno che reputa questa funzionalità utile, secondo il mio punto di vista però se non è possibile ricercare non ha nessun senso aggiungere nelle raccolte di Windows una cartella su una share di rete, non basta un semplice collegamento? Che delusione... Se mi sto sbagliando (e lo spero vivamente) sentitevi liberi di scrivermi nei commenti. 😉

Continua a leggere >>>

CMDfetch su Windows

L'altro giorno stavo bazzicando la bacheca /g/ di 4chan1) e ho buttato l'occhio su una cosa che mi sembrava strana (oddio di cose strane ce ne sono molte su 4chan :D). C'era un'immagine di un desktop Windows 8 con il prompt su cui erano stampante le informazioni di sistema. Ora ritrovandomi a lavorare molto spesso su sistemi GNU/Linux ho sempre utilizzato archey o screenfetch e devo dire che questi piccoli script eseguiti all'apertura del terminale hanno un loro fascino. Vedendoli però anche su Windows non ho potuto resiste alla tentazione, ed ho voluto assolutamente provare a replicare il risultato. Dopo una brevissima ricerca ho scoperto che esiste già preconfezionato uno script che faceva al caso mio: CMDfetch. Ecco come usarlo. 😀 Scarichiamo il pacchetto dal link che ho inserito appena sopra. All'interno troveremo un file batch, l'interprete e il sorgente lua e alcuni file dll ed exe relativi ad ansicon. Quest'ultimo fornisce il supporto alla formattazione, colorazione, ecc, dell'output su terminale. Personalmente però, avendo un sistema 64 bit, il pacchetto incluso non funzionava a dovere. Ho dovuto scaricare i binari di ansicon x86 e x64 dal sito ufficiale. Una volta scompattato l'archivio basta copiare il contenuto della cartella X64 in

Continua a leggere >>>

Rimuovere un servizio in Windows

Rimuovere un eseguibile che è registrato come servizio di Windows non è un'operazione che si fa tutti i giorni, può tuttavia capitare. La procedura non è difficile bisogna però stare molto attenti al servizio che si deve eliminare. Eliminare è facile, ripristinare invece non lo è... Per prima cosa entriamo nei "Servizi" di Windows ( Win + R -> services.msc ). Dall'elenco fate doppio click sul servizio che volete far sparire e annotatevi il nome. Ora aprite un prompt con privilegi amministrativi e date il comando: [crayon-5d85b8a24dbfa126762507/] Se il nome del servizio contiene degli spazi dovete dare il comando utilizzando le doppie virgolette: [crayon-5d85b8a24dc00620989612/] Ora potete fare il refresh della lista dei servizi e notare con piace che il servizio voi eliminato è effettivamente sparito. 😉

Continua a leggere >>>

Site Footer