Errore durante disinstallazione Kaspersky 6.0.3

Oggi in un vecchio PC Windows XP SP3 con antivirus Kaspersky version 6.0.3 mi sono in un problema abbastanza fastidioso. Nemmeno utilizzando il removal tool Kaspersky la disinstallazione va a buon fine. Un eventuale reinstallazione o riparazione provoca un errore di "la memoria non poteva essere written". Fortunatamente si tratta di un errore conosciuto dalla community Kaspersky, più precisamente è un problema che affligge la versione 6, e in maniera più specifica la versione 6.0.3. Per la disinstallazione basta utilizzare il tool: KisKav6Remove

Driver Remover

Oggi durante un complicato trasloco di PC, ho avuto modo di provare Driver Remover. Si tratta di un ottima alternativa al classico Device Manager di Windows. Non mi sto a dilungare più di tanto. Questo è uno strumento per tecnici e quindi chi effettivamente ne avrà bisogno non avrà nessun problema a capirne il funzionamento.

Unire più PDF con pdfbinder

Poniamo l'esempio di non avere i "big money", e quindi non poterci permettere licenze di Adobe Acrobat Pro. Come fare per unire (merge) più file PDF in uno unico? A questo problema esistono diverse soluzioni. Io amo le soluzioni a basso impatto e quindi questa è la mia! pdfbinder è un semplice software che con due click permette di unire n file pdf in uno unico con n pagine. UPDATE Oltre a pdfbinder è possibile utilizzare Gios PDF Splitter and Merger. I binari sono disponibili gratuitamente, così come i sorgenti 😉 Grazie per la segnalazione Beppe 😉

Clink: un tool indispensabile per tutti i Windows power-user

Il terminale è e rimarrà uno degli strumenti più versatili e potenti nella mani di un power-user. Tutti i sistemi operativi lo adottano, alcuni meglio di altri. Windows fra tutti è sicuramente quello con un prompt dei comandi meno efficiente! Ecco quindi che arriva in nostro soccorso clink. Si tratta di uno script che viene lanciato all'avvio del prompt e rende disponibili molte funzionalità che sono precluse nel cmd.exe classico di Windows. Ed ecco le features che offre: Features The same line editing as Bash (from GNU's Readline library). History persistence between sessions. Scriptable completion with Lua. New keyboard shortcuts; Paste from clipboard (Ctrl-V). Incremental history search (Ctrl-R/Ctrl-S). Powerful completion (TAB). Undo (Ctrl-Z). Automatic "cd .." (Ctrl-Alt-U). Environment variable expansion (Ctrl-Alt-E). Coloured and scriptable prompt. Context sensitive completion; Executables (and aliases). Directory commands. Environment variables Thirdparty tools; Git, Mercurial, SVN, Go, and P4. Auto-answering of the "Terminate batch job?" prompt. By default Clink binds Alt-H to display the current key bindings. More features can also be found in GNU's Readline and History libraries' manuals. Impostazioni e history sono disponibile nella cartella utente sotto Local (C:\Users\<your-username>\AppData\Local\clink). Buon divertimento. 😉    

Supremo esce dalla beta e diventa un prodotto maturo!

  Ne parlai tempo fa in questo post. Supremo è un ottimo software per il supporto remoto, è leggerissimo e affidabile. Per di più installandolo come servizio permette l'unattended support. Per lungo tempo Supremo è rimasto in beta pubblica, disponibile gratuitamente, ora però è arrivato il suo momento. Supremo ha visto la sua prima release stabile, marchiata con sigla 2.0.0.200. Come in precedenza il software è pubblicamente disponibile al download alla pagina http://www.supremofree.com. Sul fronte licenza le cose hanno preso un'ottica più commerciale. Supremo è liberamente utilizzabile per un utilizzo privato, mentre per un utilizzo commerciale è necessario pagare una licenza della durata annuale o trimestrale. Tutti i dettagli sono disponibili a questo indirizzo. Di questa scelta di licensing non posso di certo lamentarmi, era ovvio che prima o poi Supremo sarebbe diventato un software commerciale se utilizzato in ambito business. Nanosystem non può permettersi di impiegare buona parte della sua forza lavoro in questo nuovo progetto per poi non avere un ricavo economico. Il supporto al cliente e la garanzia che il software verrà aggiornato in futuro sono garantiti. Teniamo comunque presente che i listini mi sembrano molto vantaggiosi, soprattutto rispetto ad un altro software concorrente (sapete già a chi mi

Continua a leggere >>>

Iperius Backup: una soluzione completa per il backup made in Italy

Qualche settimana fa sono stato contattato via mail dal reparto PR dell'azienda Enter SRL, un'azienda di Grottammare nella provincia di Ascoli Piceno e specializzata da anni nello sviluppo di software gestionali per le PMI. Mi è stato chiesto se ero interessato a provare il loro software di backup e scrivere qualcosa in merito su questo blog. Ovviamente non potevo tirarmi indietro. 😀 Come più e più volte ho ribadito su questo blog, è opportuno, e aggiungerei anche obbligatorio nel caso di imprese, avere sempre il backup di almeno i dati più importanti. Il backup deve essere visto dal cliente come un'assicurazione sulle proprie informazioni. Superflui fintantoché tutto va bene, vitali quando le case non vanno come dovrebbero. Capisco che per molti questi sono tempi difficili e che la priorità numero uno è quella di contrarre il più possibile la spesa per l'IT, sfortunatamente il sistema di protezione dei dati non è una spesa che può essere tagliata o ignorata. Secondo molti studi di settore1,2 molte aziende hanno sperimentato sul loro groppone cosa significa perdere dati. Secondo la ricerca che ho linkato addirittura 3 aziende su 4 hanno perso dati nell'ultimo anno, questo a causa di un sistema di backup non

Continua a leggere >>>

VMware rilascia la Technology Preview di Workstation

VMware ha rilasciato a fine maggio la Technology Preview di Workstation, si tratta sostanzialmente della futura versione 10. Il dowload è gratuito, come l'attivazione. Il seriale scadrà il 15 ottobre 2013, quando molto probabilmente andrà sul mercato la versione finale. Il download è disponibile a questo indirizzo. Questo è il changelog: VMware Hardware Version 10 - This Technology Preview introduces hardware Version 10.   Hardware versions introduce new virtual hardware functionality and new features while enabling VMware to run legacy operating systems in our virtual machines. 16 vCPUs - In this Technology Preview VMware Workstation is shipping Hardware Version 10 and has enabled our users to create and run virtual machines with up to 16 virtual CPUs.  Please let us know how this performs running your workloads.  We have run CPU benchmarks, encryption/decryption and encoding/decoding programs to characterize the performance, but we are interested in what results you get running other applications. Note: Running Virtual Machines with 16 vCPUs requires that both your host and guest operating system support 16 logical processors.  Your physical machine must have at least 8 cores with hyper-threading enabled to create and power on a VM with this configuration. SSD Passthrough - Windows 8 is capable of detecting when

Continua a leggere >>>

Il software porcheria

Oggi giorno solo una cosa contraddistingue il 99% dei PC degli utenti: la presenza della peggior razza di software che la mente umana abbia concepito. Mi riferisco alle toolbar e a tutti quei software porcata che si aggregano agli installer di una buona parte di software gratuiti. Io capisco bene che di software gratuito non si può vivere, ma stipulare accordi pubblicitari con ask.com, babylon, sweetim, ecc. ecc. corrisponde sostanzialmente a un contratto di prostituzione "informatica". Ed ovviamente la maggior parte della gente, armata del famoso click più veloce del west, fa il classico next-next-next-install. Senza leggere una mazza, con le solite scuse: non capisco l'inglese, non capisco cosa c'è scritto, è arabo per me. La colpa però non è degli utonti ma di quelle teste di ***** degli sviluppatori software che realizzano questi software di merda. Gente senza un briciolo di amor proprio.   Vi giuro che se mai avrò il piacere di conoscere uno di questi programmatori gli farò assaggiare la mia IBM Model M. 😀

VHD Attach, ottima soluzione per montare VHD e ISO

Oggi vi voglio parlare di VHD Attach, un ottimo software per gestire file VHD e ISO. I primi non sono altro che hard disk virtuali, mentre i secondi credo che siano noti a tutti. Il software oltre ad aggiungere i comandi Attach, Deattach e Attach Read-Only nel menù contestuale si fa anche carico di montare automaticamente all'avvio gli hard disk virtuali. Soluzione sicuramente utilissima che ci risparmia la creazione di vari script powershell o diskpart. Come requisiti necessità di una versione di Windows 7 o superiore e Windows Server 2008 R2 o superiore. Seppur si possa utilizzare in ambiente Windows credo che l'utilità maggiore si ottenga sotto Windows Server. Credo che pochi utenti Windows utilizzino file VHD. 😀 Su Windows Server d'altro canto è una pratica molto comune.

Site Footer