Avast 8: software update e browser cleanup

Pochi giorni è stata rilasciata la versione finale di Avast 8. Con questa versioni sono state introdotte numerose novità rispetto alla precedente. Ovviamente la prima cosa che salta all'occhio è l'interfaccia grafica rinnovata. Personalmente non ho avuto nessun problema nell'adattarmi. Tutte funzionalità sono categorizzate nel modo corretto, così come le impostazioni. Le funzionalità che più apprezzo di Avast 8 sono sostanzialmente due: il modulo software update e browser cleanup. Entrambi presenti in tutte le versioni, quelle gratuite e quelle non.   Il primo a mio avviso è un sistema VITALE! Soprattutto per i non addetti ai lavori, che non seguono le release dei vari software principali. Questo modulo vi permetterà di tenere sempre aggiornati i software più critici dal punto di vista della sicurezza: Adobe Flash, Adobe Reader, Oracle Java e i vari browser. Oltre a questo sono previsti gli aggiornamenti anche di altri software come 7zip, irfanview e sicuramente altri. Questi due per lo meno sono quelli che mi vengono proposti. Avast installa automaticamente le nuove release, e nel caso non fosse in grado penserà bene di notificare l'aggiornamento all'utente, in modo che quest'ultimo possa installarlo manualmente.   L'altra funzionalità è il browser cleanup, mi sono sfogato giusto pochi

Continua a leggere >>>

Avast! mette KO la connettività di rete in Win XP

La settimana scorsa a causa di un problema nel database delle firme virali la versione Avast! Free ha messo KO parecchi PC con Windows XP. La cosa non è particolarmente piacevole ma c'è da dire che il panorama degli antivirus non è nuovo per quanto riguarda queste situazioni. Nello specifico questo aggiornamento di Avast! corrompe il file tcpip.sys che si occupa appunto di gestire la connettività del nostro sistema. Per riconoscere il problema è molto semplice. Innanzitutto il PC è completamente isolato dalla rete mentre Avast rivela che le protezioni Web e File System sono disattive e non è possibile ripristinarle. Per scrupolo potete aprire un prompt e scrivere "ping localhost" dovreste ricevere un Errore 2. Per risolvere questo problema dovete obbligatoriamente scaricare questo file da un altro PC, metterlo in una chiavetta ed eseguirlo sul PC che ha problemi. Una volta scompattato eseguite il file fixtcpip.bat. Alla fine dell'operazione il PC verrà riavviato e tutto tornerà a funzionare. La prima cosa da fare al riavvio successivo è di aggiornare il database di Avast! Nel caso il fix non abbia nessun effetto dovreste poter riuscire a risolvere eliminando Avast! dal sistema, applicare il fix ed in seguito reinstallare Avast!, sempre se l'incazzatura

Continua a leggere >>>

Disattivare i suoni di Avast tramite AEA

Sinceramente non so come agli sviluppatore di Avast! Antivirus sia potuto passare per l'anticamera del cervello di inserire un sistema di allarmi sonori sul proprio prodotto. Immaginate di essere in un ufficio e di dover sentire, anche per più volte al giorno, "il database dei virus di Avast è stato aggiornato". Ma state scherzando??!! Ora su un singolo PC questo problema è facilmente risolvibile. Basta andare nelle impostazioni e nella sezione audio togliere la spunta da abilita suoni. Quando però si hanno hanno decine se non centinaia di client può essere fastidioso fare la stessa operazione su ogni postazione. Ecco che la console d'amministrazione di Avast viene in nostro soccorso. Basterà infatti inserire questa stringa nelle impostazioni di personalizzazione del nostro catalogo PC: [crayon-5c0ef3723a946778235548/] In breve tempo la console distribuirà le modifiche a tutti i client e quegli orribili suoni ci saluteranno una volta per tutte. Sto cercando di fare la stessa cosa anche con i popup di notifica ma non sono ancora riuscito a trovare le stringhe corrette, anche perchè non sembrerebbe esserci una lista di tutti i parametri possibili. Un update a breve. 😉   UPDATE Per i popup basterà scrivere queste stringhe: [crayon-5c0ef3723a952275337274/] Dove 20 indica la

Continua a leggere >>>

Avast AEA non distribuisce la licenza e le impostazioni

Sono diventato stupido a causa di questo problema. 🙂 Come antivirus io ho sempre preferito Avast! e lo consiglio anche ai clienti. Quando però si è di fronte ad un ufficio con molteplici postazioni la soluzione migliore è l'utilizzo di Avast Enterprise Administration console ( per gli amici AEA ). Questa console permette di amministrare tutti le installazioni di Avast! Endpoint Protection in tutta la rete nel dettaglio. Oltre a questa console Avast mette a disposizione anche una console più semplice e web-based chiamata Small-Office Administration ( per l'appunto SOA ). Questa però non è minimamente comparabile con il fratello maggiore AEA. Ma arriviamo al punto, dopo aver installato AEA e configurato sul server il deployment andava a buon fine ma non venivano passate ai client le personalizzazioni da me apportate e cosa ben più importante, la licenza. Quindi non avevo a disposizione ad esempio una password di protezione, le notifiche mail, la disattivazione dei maledettissimi suoni, ecc. Alla fine ho scoperto che il danno era da imputare al firewall di Windows. 🙁 Io come un deficiente non ci ho nemmeno pensato dato che il server installava correttamente i client nelle varie postazioni. Con il firewall disattivato invece tutto è andato al primo colpo. La lista

Continua a leggere >>>

Reimpostare icona di Avast! nella tray icon

Oggi ha causa di alcuni problemi alla scheda video ho dovuto disattivare tutti i programmi che partivano all'avvvio, compreso il tanto amato Avast! Al riavvio successivo però il sistema non mi consentiva più di reinpostarlo. Niente paura. Basta andare in "Programmi e funzionalità" selezionare avast! Antivirus e poi premere disinstallata. Alla schermata successiva premiamo su "Ripara" e tutto tornerà al prorpio posto.

Avast 6, eccolooo!

Poche ora fa è stata rilasciata la versione 6 di Avast antivirus ( 6.0.100 ). Io sono passato ad Avast già dalla versione 4 e poi non l'ho più abbandonato. Le prime versione avevano il brutto vizio di dare molti falsi positivi ma ora è tutto cambiato. Penso che Avast sia uno degli antivirus migliori sulla piazza. E' free ed è leggero, non credete a quelli che affermano che Avast è pesantissimo ( forse questi lo fanno girare su un 386 ), per un computer moderno far girare Avast è dispendioso quanto far girare Messenger. Probabilmente non ci crederete ma io ho perfino la licenza pro... so che sembra strano, ma tempo fa sono incappato in un'offerta particolarmente vantaggiosa: 2 anni di licenza per 20€, allora lo ho comperato 😀 Comunque anche la versione free è più che valida e ora la versione 6 implementa ( anche per la versione gratuita ) l'autosandbox. Questa particolare funzionalità esegue i programmi sospetti in un area di memoria isolata dal resto del sistema, il sistema dovrebbe quindi andare ad inibire il malware che si ha avviato.   Qui trovate la versione free, pro e internet security. 😉

TeraCopy.exe è un malware?

Certo che no! Ma Avast antivirus crede di sì. Questo a causa di un aggiornamento della definizione dei virus non del tutto corretto. Oggi Alwil Software ha rilasciato un aggiornamento che risolve il problema. Potete quindi tornare a riutilizzare TeraCopy tranquillamente. Ad ogni modo, se il problema si dovesse ripetere, sappiate che all'interno della cartella TeraCopy sono presenti due file di registro ( DefaultHandler.reg e DefaultHandlerOff.reg ) che servono per switchare tra gestore delle copie di Windows e TeraCopy. 😉

Site Footer