Bluetooth su iPhone, siamo sulla buona strada

Una dei grandi deficit di iPhone era il mancato supporto per l'invio e ricezione di file tramite bluetooth, il melafonino infatti è dotato di modulo bluetooth ma è utilizzato solo per gli auricolari bluetooth. Qui entra in gioco MeDevil, questo è il nickname di uno sviluppatore che intelligentemente ha sbloccato il supporto per invio/ricezione di file via bluetooth. Va subito detto che al momento il software da lui creato è ancora in fase di sperimentazione, appena tutte le funzionalità saranno implementate si passerà ad una fase beta. Ovviamente questo utilissimo software non sarà disponibile sull'Apple AppStore, ma sarà necessario sbloccare l'iPhone per poterlo installare. Le parole di Medevil: Nel video viene mostrata la capacità di ricevere files attraverso i 2 profili obex: “push” e “file transfer”. Il profilo push è utilizzato dalla maggior parte dei dispositivi per inviare qualsiasi tipo di file ad altri dispositivi, mentre il profilo file transfert viene usato principalmente dai pc per esplorare il contenuto del dispositivo e prelevare/inviare file in cartelle specifiche (molto simile all’ftp). La versione che vedete in video non è ancora completa, in quanto i profili implementano solamente la parte “server” (quella che si occupa della ricezione). Per completare l’app è necessario

Continua a leggere >>>

Un altro trojan per casa Apple

Il trojan in questione è una variante di iServices, di cui avevo già parlato qua, compare nella crack del noto programma di fotoritocco Adobe Photoshop CS4. Anche in questo caso iServices.B sfrutta l'esecuzione della crack per andare ad installarli nelle cartelle di sistema, più precisamente in /usr/bin/DivX e in /System/Library/StartupItems/DivX. Ovviamente per effettuare l'installazione è necessario concedere i diritti di amministrazione al programma. Il trojan in questione è stato scoperto da Intego, e come nel caso del trojan iServices.A, assicuro che i computer protetti da X4 e X5 non dovrebbero correre rischi.

Continua a leggere >>>

iTunes Store senza iTuns

Premetto che navigare nell'iTunes Store senza l'ausilio di iTunes è del tutto inutile, poiché si potranno solo visionare i titolo presenti nello store, ma per scaricarli o comperarli sarà necessario installare iTunes. Gli utenti Windows e Mac non si pongono questo problema, perchè possono tranquillamente installare iTunes ( fatta eccezione per quei pochi pignoli che odiano iTunes perché è troppo pesante, come il sottoscritto ) ma gli utenti Linux potrebbero dissentire, infatti non esiste una versione di iTunes per Linux. Con questo sito anche coloro che utilizzano Ubuntu, Debian, Fedora, ecc. potranno visionare la vasta collezione di applicazioni, musica e video messi a disposizione da Apple. Ecco la nota dolente, il sito ha trasportato da iTunes sul web solo lo store americano, quindi non troverete musica italiana1. Ecco il sito del progetto. non che sia questa gran perdita =D ... scherzavo ovviamente [↩]

Continua a leggere >>>

Apple App Store tocca i 500 milioni di download

Grande evento in casa Apple, Apple App Store, servizio dedicato ai possessori di Iphone e Ipod Touch, ha superato i 500 milioni di download. Per chi non lo sapesse questo servizio non è altro che un grosso store online in cui tutti i clienti possono scaricare giochi, programmi, utility da internet direttamente sul proprio dispositivo mobile Apple. Il contatore dei download è partito in luglio 2008 quando Iphone è stato rilasciato. Sono trascorsi meno di 7 mesi e ora Apple può vantare di 500 milioni di download con uno store online che conta oltre 15000 applicazioni disponibili ( gratuite e non ). Per celebrare il momento sul sito americano del colosso di Cupertino è apparso un banner, qui riportato:

Continua a leggere >>>

Un MacWorld Expo senza Steve

Questa sera, verso le ore 19.00, si svolgerà il Macworld Expo presso il Moscone Center di San Francisco. Potete seguire in diretta l'evento da TheAppleLouge. Molte sono stati le voci, e secondo le prime indiscrezioni questa sera ( o meglio domani mattina alle 9.00 secondo il fuso orario ) potranno essere presentati i nuovi MacBook Pro Unibody ( chassis completamente in alluminio e costituito da un unico blocco ) a 17 pollici, secondo alcune voci la batteria di questo nuovo MacBook non sarà rimovibile, come quella che troviamo in MacBook Air.1 Si spera in un aggiornamento della serie Mac Mini. Personalmente penso che la novità più importante che potrà essere introdotta sia il passaggio alla nuova architettura Intel Core i7 ( nome in codice Nehalem ) per i sistemi Mac Pro. Ci sono anche altre novità per questo MacWorld Expo. Per la prima volta nella sua carriera, non sarà Steve Jobs a condurre lo "show" ma Philip Schiller, vice presidente anziano di Apple. Nella giornata di ieri il CEO di Apple ha rilasciato una lettera ufficiale rivolta a tutta la comunità Apple in cui spiega che a causa di uno scompenso ormonale non potrà tenere il discorso al MacWord. Steve

Continua a leggere >>>

Site Footer