Creare aliases con Google Mail

gmail-logo

Cos'è un alias? Quando si parla di alias nel campo della posta elettronica si intende un indirizzo di posta alternativo che recapita i messaggi nella casella di posta principale. Facciamo un piccolo esempio:

Account di posta principale: master@example.com
Alias mail: spam@example.com, girlfriend@example.com, rompiscatole@example.com

Un'email inviata a spam@example.com verrà automaticamente recapita nella casella master@example.com. La stessa cosa con gli alias, girlfriend e rompiscatole.
A questo punto voi vi chiederete il motivo di tutto ciò, alla fine della fiera la mail arriva sempre e comunque nella casella master. Ci sono però dei vantaggi. Intanto non diamo mai al mittente il nostro vero indirizzo di posta, e vi ricordo che quello non lo si può cambiare tanto facilmente. Gli alias invece si possono creare ed eliminare a piacimento.
Oltre a questo impostando degli opportuni filtri possiamo far in modo che la posta in arrivo su un determinato alias venga cancellata automaticamente (spam ad esempio) o finisca in una cartella particolare.

Perchè dare il nostro VERO indirizzo mail quando si compila un form di registrazioni, che automaticamente ci spammerà mille messaggi al giorno.

Google Apps for Business mette a disposizione questa funzionalità, chiamata nicknames. Google Mail (per gli amici Gmail) invece la mette a disposizione in un formato diverso.

In Gmail

In Gmail non possiamo creare un nuovo alias con dominio @gmail.com. Questo perchè si rischierebbe di occupare le già poche caselle mail disponibili. Ci sono tuttavia diversi escamotage per ottenere questa funzionalità. Non potremmo però mai ottenere una cosa di questo genere: cicciopasticcio@gmail.com, come casella principale e foobar@gmail.com come alias.

Possiamo invece utilizzare i + e i . (dot) per ottenere qualcosa di questo tipo:

Con questo alias le mail arriveranno tutte su cicciopasticcio@gmail.com. Notate che potete mettere quello che volete al posto di "spam".

Un altro separatore è il dot. Particolarmente interessante è il fatto che i punti non vengono utilizzati quando si effettua l'autentificazione tramite Google Account (questo non vale invece nel caso stessimo usando Google Apps for Business, quindi con un dominio diverso da @gmail.com). Ecco un esempio:

Tutti questi indirizzi invieranno la mail alla casella cicciopasticcio@gmail.com.
Da notare come si possono realizzare combinazioni tra i dot e i +.

In Google Apps for Business

Google Apps for Business invece è tutta un'altra storia. Con questo prodotto uniamo la potenza della mail Google a un dominio di nostro possesso. Ci è quindi permesso creare fino a 30 alias per utente. Questo significa che possiamo creare 30 indirizzi mail aventi il nostro dominio che puntano tutti verso un'unica cartella.

Per fare questo ci basterà andare nella console amministrativa delle Google Apps a questo indirizzo ed effettuare il login. Effettuato il login dalla Dashboard scegliamo l'utente alla quale vogliamo aggiungere un alias. Nella tab "Informazioni utente" possiamo trovare la voce "Nickname", ci basterà premere "Aggiungi nickname" e fornire un nuovo indirizzo. Vi ricordo che non possono esistere due o più alias uguali, questo significherebbe che ad esempio due diverse caselle di posta assegnate a due utenti hanno un alias in comune.

H.ave+Fun