Applicare le patch ad ESXi 5 senza passare per l'update manager

Io di natura sono molto sensibile al tema aggiornamenti. Anche se molti applicano la filosofia "finché va io non tocco niente" io preferisco rischiare ed avere un prodotto up to date.

Le patch dell'hypervisor di VMware solitamente servono per correggere problemi relativi alla sicurezza e aggiornare i driver.
Su larga scala gli aggiornamenti vengono distribuiti dall'ottimo Update Manager che si occupa praticamente di tutto. Nel caso però di un piccolo laboratorio di test dove si hanno a disposizione uno o due host si fa prima ad effettuare l'aggiornamento a mano.

Per prima cosa scaricate l'ultima patch dal portale di download di VMware. Non estraete l'archivio, limitatevi semplicemente a spostarlo in un datastore. Io carico tutte le patch in una cartella patches situata nel datastore01. Potete effettuare il trasferimento tramite vSphere Client, questo vi eviterà di installare programmi di terze parti.

Terminata questa fase dovrete assicurarvi di avere il servizio SSH attivo. Tale servizio può essere attivato direttamente dalla macchina su cui è installato ESXi (se è presente un monitor o tramite IPMI) o via vSphere Client.

Ora dovremmo obbligatoriamente mandare l'ESXi in Maintenance Mode.

A questo punto possiamo passare alla fase finale. Fire up PuTTY (o qualsiasi client SSH) e collegatevi all'hypervisor. Inserite le credenziali dovreste avere disponibile un prompt. Per aggiornare il sistema date il comando:

Attendete qualche istante e dovrebbe comparirvi il seguente messaggio:

Riavviate la macchina e il gioco è fatto. 😉

Un Pingback/Trackback

Site Footer